Ritenzione Idrica

dimafit-dietista-ritenzione idrica

Cos’è

Nel nostro corpo l’acqua è distribuita all’interno o all’esterno delle cellule. Quella intracellulare partecipa alle funzioni metaboliche cellulari e può essere definita un’acqua “buona”. Quella fuori dalle cellule (edema) è sostanzialmente inerte e non essendo facilmente metabolizzabile ha la tendenza ad accumularsi. Questo accumulo può essere una componente importante delle comuni celluliti.

Da cosa è dovuta

I fattori principali sono

– eccessivo introito di Sodio contenuto ed esempio in salumi e formaggi

– scarsa quantità di cellule e quindi di massa muscolare

– scarse sollecitazioni meccaniche e quindi poco movimento

Combatterla in 4  punti

– eseguire un’indagine BIA per capirne la quantità e organizzare un intervento specifico

– ottimizzare l’apporto di sale nella dieta

– fare più muscoli che, essendo costituiti da cellule riescono a contenere molta acqua

– aumentare le sollecitazioni che arrivano al corpo mediante movimenti corretti e ripetuti. Ad oggi l’allenamento più efficace è il training con vibrazione.

2 Falsi mitidimafit-benessere-tonificazione

Il primo è uno slogan: L’acqua che elimina l’acqua. Se da un lato è vero che l’acqua povera di sodio riduce l’accumulo di ritenzione idrica, dall’altro è importante sapere che in un piccolo pezzettino di formaggio è contenuto una quantità di sodio pari ad alcune decine di bottiglie d’acqua. Forse è meglio stare attenti a ciò che si mangia piuttosto che all’acqua che si beve…

Il secondo è quello che andando in palestra e facendo i “pesi” si “ingrossano le gambe”. Tale concezione  oltre a non avere alcun fondamento scientifico non tiene conto del fatto che, come già accennato sopra, sono proprio i muscoli a contenere l’acqua. Per fare l’ esempio pratico della coscia  è chiaro che in una fase iniziale del training il diametro aumenti in quanto il muscolo cresce in volume e l’acqua che sta fuori (tra muscolo e tessuto sottocutaneo) necessita di qualche tempo per essere assorbita. Basta non scoraggiarsi e darsi un po’ di tempo e, come potete vedere anche tra gli atleti più muscolosi, le vostre circonferenze faranno pace con lo specchio.

Conclusione

La formula è ricorrente: esercizio fisico, alimentazione e stile di vita attivo per sentirsi bene e vedersi meglio.