Regolamento

Regolamento

REGOLAMENTO SOCI

Il presente regolamento è retroattivo e distribuito al momento dell’adesione sociale. É inoltre consultabile on-line sul sito Dimafit.it in qualsiasi momento. L’atto stesso di adesione ne è accettazione e comprensione integrale.  In conformità col principio “l’ignoranza non scusa”, la non conoscenza del regolamento non libera il socio dal rispetto delle regole in esso contenuto. Il rispetto degli articoli che seguono, tutela la salute del socio e  il corretto svolgimento delle attività dell’associazione. Grazie per la collaborazione

ART 1 L’associazione

  1. a) Dimafit – obiettivo salute – a.s.d. promuove l’attività sportiva e ludico-motoria come mezzo tramite il quale migliorare lo stile di vita e quindi la partecipazione sociale, la solidarietà e la cura del sé, elementi indispensabili per il conseguimento dell’ OBIETTIVO SALUTE.
  2. b) Ginnastica, ginnastica posturale, attività motoria di base, rieducazione metabolica, AFA e preparazione atletica per il podismo sono i principali strumenti dei quali ci avvaliamo per il conseguimento degli obiettivi sociali.
  3. c) La bacheca sociale è lo strumento attraverso il quale l’associazione comunica le assemblee, le manifestazioni (gare podistiche, cene sociali, eventi di socializzazione ed integrazione) e i principali servizi.
  4. d) Col fine di aiutarci a migliorare la qualità dei servizi offerti siete pregati di fare le eventuali e preziose osservazioni presso la segreteria, utilizzando gli appositi contenitori situati negli spogliatoi o tramite mail all’indirizzo info@dimafit.it

ART 2 Accesso ai locali a seguito delle disposizioni post COVID-19

  1. a) L’accesso ai locali è consentito esclusivamente con apposita mascherina e in assenza di sintomi influenzali. É vietato allenarsi con calzature utilizzate all’esterno della palestra.
  2. b) Prima di accedere ai locali è altresì obbligatorio igienizzarsi le mani con l’apposito gel alcolico messo a disposizione e misurarsi la febbre con apposito termometro laser in dotazione alla direzione
  3. c) L’accesso ai locali è riservato ad un massimo di 15 persone alla volta. Le stazioni di lavoro sono state opportunamente distanziate tra loro in modo da garantire l’adeguata distanza interpersonale.
  4. d) l’accesso agli spogliatoi è consentito ad un massimo di 4 persone contemporaneamente. La doccia, che è consigliabile fare a casa, sarà consentita ad un massimo di 2 persone contemporaneamente.
  5. e) Per essere sicuri di eseguire il proprio allenamento è possibile prenotarlo il giorno in cui si decide di farlo. La fascia oraria prenotabile è di 1 ora
  6. f) L’accesso a Dimafit è consentito solo previa sottoscrizione della domanda di adesione da compilarsi in segreteria durante il check-in e solo nei giorni e negli orari comunicati on-line.
  7. g) Eventuali variazioni di orario o eventi saranno comunicati tramite social o in bacheca o sul nostro sito www.dimafit.it
  8. h) Ogni richiedente di ammissione a socio è tenuto a fornire il proprio documento di identità valido per le registrazioni di legge del quale la Direzione terrà una copia in archivio per uso interno
  9. h) Il richiedente è tenuto a controllare l’esattezza delle registrazioni e a segnalare alla Direzione ogni discordanza
  10. i) La Direzione a suo insindacabile giudizio ha facoltà di accettare o meno la domanda di ammissione che il richiedente compila al momento del check-in
  11. l) Per godere al meglio dei benefici psico-fisici derivanti dall’allenamento è consigliato spegnere il cellulare e depositarlo nelle cassette di sicurezza.
  12. m) Per conoscere tutti i servizi Dimafit puoi visitare il sito Dit

ART 3 I programmi di esercizio

  1. a) L’ utilizzo delle tecnologie per l’esercizio è consentito ai soli soci senza eccezione alcuna.
  2. b) L’allenamento è possibile solo se programmato e supervisionato dai tecnici Dimafit e può essere variato solo concordemente con gli stessi.
  3. c) Al fine di ottimizzarne l’efficacia, i programmi di allenamento sono individuali e specifici per ciascuno. La direzione non risponde dei danni ricevuti dalla modifica del programma di allenamento non concordata col personale Dimafit.

ART 4 Deposito oggetti

  1. a) É sconsigliato lasciare valori (borse, portafogli ecc..) negli spogliatoi. Si prega vivamente di riporli nelle cassette di sicurezza poste all’ingresso degli stessi.
  2. b) Dimafit per il deposito dei valori mette a disposizione dei vani in cui è possibile applicare lucchetto.
  3. c) E’ consentito e consigliabile l’uso di un antifurto (lucchetto) di proprietà per chiudere le cassette di sicurezza che deve essere rimosso terminato l’ allenamento. Dopo l’orario di chiusura la direzione si riserva la possibilità di rimuovere i dispositivi di sicurezza dimenticati.

ART 5 Responsabilità

  1. a) La direzione non risponde di eventuali furti di oggetti o valori non affidati e accettati in custodia.
  2. b) La direzione non risponde inoltre dei danni subiti per cause di forza maggiore, per malattie o epidemie, per infortuni occorsi all’interno dei locali dell’associazione tipo cadute o simili non dipendenti da negligenza del personale Dimafit.
  3. c) l’associazione è coperta da regolare polizza assicurativa

ART 6 Abbonamento e sottoscrizione assicurazione Forma Sicura

  1. a) Chi non ha acquistato l’assicurazione Forma Sicura per nessun motivo può cedere o recuperare il periodo di abbonamento.
  2. b) La sottoscrizione dell’assicurazione Forma Sicura aumenta di 2 mesi il periodo abbonato.
  3. b) Forma Sicura conferisce la possibilità di cedere l’abbonamento a terzi sia soci che non, con l’unica condizione che il soggetto subentrante stipuli un nuovo abbonamento di qualsiasi durata, al quale saranno aggiunti i mesi del socio uscente.
  4. c) Con Forma Sicura in caso di ricovero ospedaliero è possibile fare domanda di recupero per un numero di giorni pari a quelli indicati come convalescenza dall’ospedale. La direzione si riserva di accettare o meno la domanda.
  5. d) Con Forma Sicura in caso di morte del socio, il parente può fruire dei mesi residui stipulando un qualsiasi nuovo abbonamento

ART 7 Contabilità ed emissione di ricevute o fatture. Gli studi professionali associati.

  1. a) Dimafit asd come associazione sportiva all’atto dell’adesione è tenuta a emettere ricevuta e non fattura.
  2. b) La ricevuta viene emessa esclusivamente solo dopo che il socio ha eseguito il saldo della somma concordata.
  3. c) La direzione non risponde dell’eventuale mancata detraibilità dell’importo versato.
  4. d) Qualora non venga ritirata al momento del pagamento, il socio può richiedere la ricevuta in segreteria solamente se è trascorso un periodo di tempo inferiore a 2 mesi dalla data della stessa
  5. e) Il socio può accedere con un tariffario privilegiato per i servizi offerti presso gli studi professionali posti in Via Diaz 8
  6. f) I soci hanno diritto ad un tariffario convenzionato quando si rivolgono ai professionisti che lavorano presso gli studi professionali di Via Diaz 8
  7. g) L’ emissione di fattura per le prestazioni eseguite è a carico dei liberi professionisti che operano presso gli studi professionali posti in via Diaz 8 e deve necessariamente essere richiesta a loro.
  8. h) E’ fortemente consigliabile ritirare contestualmente al pagamento le fatture emesse dai professionisti. Qualora questo non fosse possibile si possono ritirare presso la segreteria Dimafit entro e non oltre 2 mesi dalla data di emissione delle stesse.
  9. i) La direzione non risponde della mancata consegna di fatture o ricevute una volta trascorsi i 2 mesi dalla data di emissione delle stesse

ART 8 Ritiro della tessera AICS

  1. a) Entro 15 giorni dal momento dell’iscrizione verrà rilasciata la tessera AICS che fornisce alcuni benefit in esercizi commerciali convenzionati sul territorio. É cura del socio richiederla in segreteria

ART 9 Rinnovo della quota di adesione sociale: IL BONUS

  1. a) Con la formula Bonus, il costo della tua adesione diminuisce ogni anno. Ad ogni rinnovo di 12 mesi saldato entro 15 giorni il termine della scadenza, il costo dell’adesione diminuirà di € 50 l’anno fino ad un massimo di 3 anni.
  2. b) Qualora l’abbonamento non sia stato fruito per un periodo uguale o maggiore di 6 mesi la direzione si riserva la possibilità di restituire tale periodo alla stipula di un nuovo abbonamento

ART 10 E’ Vietato

  1. a) L’allenamento senza calzature se sprovvisti di calzini gommati antiscivolo usati esclusivamente in palestra.
  2. b) Per l’igiene propria e altrui, allenarsi senza porre l’asciugamano fornito al check-in a protezione dei macchinari
  3. c) Il deposito di indumenti (giubbotti, scarpe, borse ecc..) al di fuori degli spogliatoi
  4. d) Gettare per terra carte e depositare rifiuti al di fuori degli appositi contenitori predisposti per la raccolta differenziata
  5. e) Sprecare o usare impropriamente l’acqua
  6. f) Utilizzare le docce per l’espletamento delle proprie funzioni fisiologiche
  7. g) Intraprendere discussioni animate e a voce alta che rechino disturbo agli altri soci

ART 11 Minorenni

  1. a) L’adulto titolare del check-in si assume la responsabilità del comportamento del minore da lui accompagnato, sia esso figlio o parente di diverso grado.
  2. b) Una volta eseguito il check-in il minorenne può frequentare autonomamente i locali dell’associazione
  3. c) I gruppi di giovani, che hanno esigenze e comportamenti in contrasto con quelli della maggior parte dei soci più tranquilli, devono esprimere la loro esuberanza al di fuori dei locali dell’associazione

ART 12 Privacy

  1. a) Dimafit asd anche identificato come “titolare del trattamento” nel significato di cui alla vigente normativa in materia di privacy e dunque di protezione dei dati personali, richiama la informativa completa, disponibile in rete e avvisa e informa gli interessati (nel significato di cui alla vigente normativa in materia di privacy) e dunque anche i soci che in mancanza di espressa autorizzazione, se l’interessato e/o i propri figli minorenni non desiderano avere un programma di allenamento cartaceo custodito negli spazi comuni insieme a tutti gli altri NON devono accettare la creazione dello stesso, palesando il rifiuto alla direzione tramite l’indirizzo mail info@dimafit.it
  2. b) I dati personali relativi alla salute del socio non saranno divulgati per nessun motivo e saranno utilizzati esclusivamente per la corretta programmazione dell’esercizio fisico. Con l’adesione il socio accetta il trattamento dei propri dati con le finalità espresse sopra. Le attività di trattamento di dati personali che Dimafit eseguirà nella prestazione del Servizio ai sensi del presente documento (di seguito, il “Servizio”) saranno limitate ai dati del socio il cui trattamento sia strettamente necessario agli adempimenti contrattuali nonché contabili ovvero  imposti dalla legge in relazione alla sottoscrizione e gestione del presente contratto ed all’esecuzione delle attività funzionalmente collegate alla prestazione del Servizio. Dimafit, quale Titolare del trattamento (i) si impegna ad adottare tutte le misure di sicurezza previste dal Codice Privacy (Disciplinare Tecnico in materia di misure minime di sicurezza).
  3. c) In ogni caso il socio è tenuto a prendere visione della nota informativa seguente. La informiamo che l’attività fisica che Lei andrà a praticare presso la nostra associazione sportiva dilettantistica rientra, secondo la legge regionale del 9 luglio 2003 n° 35, “Tutela Sanitaria dello Sport”, nell’attività motoria e ricreativa svolta singolarmente o in gruppo per esclusivi fini igienici e ricreativi e con assenza dell’aspetto competitivo. L’attività fisica da Lei scelta, di bassa intensità atta a mantenere il benessere psico-fisico, non prevede una valutazione medico-certificativa. Per una corretta prevenzione ed educazione sanitaria la invitiamo, prima di iniziare l’esercizio fisico, a consultare il proprio medico di medicina generale convenzionato o il pediatra di libera scelta, il quale Le indicherà la tipologia dell’attività e la modalità di effettuazione della stessa in base al Suo stato di salute, così come previsto dall’art.3, comma 3 del D.P.R. 270 del 28/07/2000 (Regolamento di esecuzione dell’accordo collettivo nazionale per la disciplina dei rapporti con i medici di medicina generale) e dall’art.29, comma 3 del D.P.R. 272 del 28/07/2000 (Regolamento di esecuzione dell’accordo collettivo nazionale per la disciplina dei rapporti con i medici specialisti pediatri di libera scelta).

ART 13 Locali Dimafit asd

  1. a) Con la quota di adesione il socio acquista il diritto alla fruizione del servizio che si svolge presso i locali di Via Matteotti 26/5, Lastra a Signa o comunque presso locali ritenuti idonei dalla direzione.
  2. b) La Direzione si riserva di aggiornare le proprie tecnologie allenanti in piena autonomia.

ART 14 Espulsione

  1. a) in caso di inosservanza di una sola delle norme sopra elencate la Direzione adotta i provvedimenti ritenuti opportuni, fino all’espulsione dall’associazione

Il personale Dimafit è a vostra disposizione e vi ringrazia per la preferenza accordata